Applicazioni

Per ottenere il massimo beneficio da fertilizzanti e biostimolanti è necessario tenere in considerazione molti aspetti, come la il tipo di coltura, di suolo e le condizioni climatiche. Inoltre, fertilizzanti e biostimolanti non solo dovrebbero essere applicati nella giusta quantità, ma anche nei tempi e nella modalità corretta.
I fertilizzanti sono sostanze contenenti elementi nutritivi che migliorano la crescita delle piante ovvero forniscono il nutrimento alle colture. I fertilizzanti non solo aiutano ad aumentare i raccolti, ma promuovono anche una sana crescita e sviluppo delle piante. Contengono azoto che stimola la crescita ed è fondamentale per il tipico colore verde delle piante. Il fosforo contenuto nei fertilizzanti aiuta la formazione dei semi e lo sviluppo delle radici. Il potassio aiuta la fotosintesi, regola lo stato idrico della pianta e svolge un ruolo essenziale nel migliorare la qualità dei frutti. Molti altri nutrienti sono necessari per la crescita delle piante come calcio, ferro, zinco e magnesio. I fabbisogni di nutrienti variano a seconda della coltura e anche per una singola coltura i fabbisogni di nutrienti si modificano nel corso dei vari stadi di crescita. Inoltre, i fertilizzanti organici contengono sostanza organica, una componente fondamentale per garantire la fertilità e la salute dei suoli. Si definiscono biostimolanti quei prodotti la cui funzione è quella di stimolare i processi nutrizionali delle piante indipendentemente dal tenore di nutrienti del prodotto con l’unico obiettivo di migliorare una o più delle seguenti caratteristiche delle piante o della loro rizosfera: efficienza d'uso dei nutrienti (NUE); tolleranza allo stress abiotico, caratteristiche qualitative o disponibilità di nutrienti confinati nel suolo o nella rizosfera. Esempi di funzioni fisiologiche che i biostimolanti possono influenzare includono l'aumento della crescita delle radici e della biomassa, l'aumento dell'assorbimento e della traslocazione dei nutrienti, l'attivazione delle vie di segnalazione ormonale e dell'espressione genica, la protezione dell'attività fotosintetica durante lo stress e persino il miglioramento della rizosfera delle piante che può fornire un ambiente migliore per le relazioni simbiotiche con i microrganismi benefici del suolo. La stimolazione di queste funzioni fisiologiche si traduce in effettivi cambiamenti fisici nelle piante, come una migliore composizione nutrizionale, miglioramenti nell’utilizzo dei nutrienti e dell'acqua, una maggiore resistenza e recupero dallo stress abiotico e concentrazioni di clorofilla più elevate. I fertilizzanti e i biostimolanti possono essere applicati in quattro modalità principali: applicazione fogliare, applicazione radicale, applicazione al suolo o al seme. Ogni metodo di applicazione presenta dei vantaggi e risultare più o meno idoneo a seconda del sistema di coltivazione e della finalità del trattamento. Inoltre, alcune modalità applicative prevedono l'utilizzo di attrezzature o macchine agricole specifiche.

Richiedi un piano di concimazione

Alcuni prodotti potrebbero non essere disponibili nella tua regione. Rivolgiti a un rappresentante di zona per ottenere un piano di concimazione adatto alle tue esigenze.

Pianifica la tua produzione con il nostro "Calcolatore di asporti"

Select Country

International
International
Italy
Italy
Germany
Germany
France
France
Spain
Spain
United States
United States
Arab Federation
Arabic
Russia
Russia