Keylan

KEY+ è alla base di una nuova gamma di prodotti naturali in grado di rivoluzionare il mercato dei micronutrienti chelati

Nasce un nuovo concetto di chelazione, la biochelation® (biochelazione): una tecnologia di origine naturale, sostenibile e a basso impatto ambientale che utilizza i peptidi vegetali. HELLO NATURE, azienda leader nella ricerca e produzione di soluzioni sostenibili in agricoltura, ha sviluppato, nel proprio centro di ricerca negli USA, in tre anni,  la tecnologia KEY+.

KEY+ introduce nel mercato dei micronutrienti chelati un innovativo concetto di chelazione green, la biochelation®, e una nuova gamma di prodotti, KEYLAN: l’obiettivo delle nuove soluzioni è quello di fornire micronutrienti in forma biochelata alla pianta per ottimizzarne l’assorbimento e, allo stesso tempo, stimolarne il metabolismo grazie all’azione biostimolante dei peptidi vegetali. 

In HELLO NATURE – spiega Luca Boniniamministratore delegato dell’aziendastudiamo da sempre le molteplici proprietà dei peptidi, già alla base della nostra attuale gamma di biostimolanti. Dopo anni di ricerca, abbiamo scoperto che i peptidi vegetali sono anche in grado di chelare i micronutrienti, allo stesso modo o in maniera migliore dei chelati di sintesi, ma ovviamente, in modo 100% naturale”. 

KEYLAN è indicato per prevenire e curare carenze di nutrienti su un ampio numero di colture, attraverso applicazioni al suolo o mediante fertirrigazione. Presenta un’efficacia paragonabile a quella dei chelati di sintesi, funziona in modo ottimale in un ampio range di pH, è altamente stabile e solubile e non lascia alcun residuo nel suolo e sulle colture. Inoltre, apporta la stessa quantità di micronutriente con solo metà della dose di qualsiasi chelato di sintesi standard, con evidenti benefici economici e ambientali. 

“Se i peptidi sono la chiaveL A N è l’acronimo, in inglese, di ciò che è più importante: VITA, AGRICOLTURA, NATURA.  Il nome del prodotto KEYLAN racchiude quindi importanti valori che condividiamo”, aggiunge Bonini che precisa “Noi crediamo in una Vita più verde e ciò significa fare scelte consapevoli, responsabili e impegnarsi in pratiche che minimizzino l’impatto ambientale delle nostre azioni, giorno dopo giorno nelle nostre attività quotidiane. Crediamo in un’Agricoltura più sostenibile e quindi dobbiamo favorire la conservazione dell’ambiente riducendo l’inquinamento di risorse preziose, arrestare il degrado dei suoli e preservare gli agroecosistemi. Infine, crediamo nell’abilità della Natura, a cui ci ispiriamo, che ha la capacità di plasmare sostanze, processi e meccanismi perfetti”.  

KEYLAN è una gamma completa di prodotti in polvere solubile, potenziata dalla tecnologia KEY+, declinata in Ferro, Calcio, Manganese, Zinco e due complessi, KEYLAN MAX e KEYLAN COMBI. In Italia ed in tutta Europa la gamma di prodotti sarà disponibile a partire da metà 2022, al termine delle procedure di registrazione REACH, e l’impiego sarà consentito anche in agricoltura biologica. 

Guarda il video su: www.keylansolutions.com per approfondimenti. 

Per saperne di più, da leggere l’intervista a Philippe Cognet, Chief Sales Officer di Hello Nature

Perché HELLO NATURE decide di lanciare KEYLAN oggi?  

All’inizio di quest’anno, HELLO NATURE, è diventato il nome ufficiale della nostra compagnia. Questo nome definisce chiaramente la nostra posizione strategica verso il mercato e rappresenta, per noi, una grande sfida: vogliamo che ogni prodotto sviluppato nei nostri laboratori sia basato su tecnologie ispirate alla Natura, all’avanguardia e in grado di garantire un futuro più sostenibile all’agricoltura ed al nostro pianeta.  Il concetto di KEYLAN riflette e riassume perfettamente tutti i nostri valori. È la scelta più sostenibile e più green che finora era mancata nel settore dei micronutrienti chelati. 

Com’è stata sviluppata la tecnologia KEY +? 

Da sempre HELLO NATURE studia le molteplici proprietà dei peptidi vegetali, da noi chiamati “Plant Stimulating Peptides”, già alla base della nostra gamma di biostimolanti. Inoltre, sapevamo che l’industria farmaceutica impiegava già i peptidi per chelare i metalli per renderli disponibili per un uso medico e cosmetico e che in agricoltura era già stata utilizzata la complessazione con aminoacidi semplici. Quindi, era ovvio per noi seguire questo percorso: eravamo sicuri che il nostro cocktail di peptidi fosse in grado di chelare vari elementi. Dopo numerosi tentativi, abbiamo trovato il momento giusto per introdurre i metalli nel processo produttivo in modo da avere una concentrazione sufficientemente alta di peptidi in grado di svolgere l’azione di chelazione. Ora siamo in grado di ottenere un buon effetto chelante, mantenendo allo stesso tempo l’integrità dei nostri “Plant Stimulating Peptides” per preservarne anche l’attività biostimolante.  

Come funziona la tecnologia KEY +? 

La tecnologia KEY + si basa sull’intrinseca capacità dei peptidi di comportarsi come i chelati di sintesi, ovvero di formare diversi tipi di legami con atomi di metalli carichi positivamente. Infatti, i “Plant Stimulating Peptides”, contengono un gran numero di potenziali atomi in grado di formare con il metallo dei legami forti. A questi legami, che garantiscono la maggiore stabilità, si aggiunge la capacità delle catene laterali di alcuni aminoacidi, che formano i nostri peptidi, di legarsi con il metallo attraverso diversi tipi di forze, che contribuiscono ad aumentare ulteriormente la stabilità del legame peptide-metallo. Grazie a queste molteplici interazioni, i peptidi assumono una dimensione tridimensionale, organizzandosi attorno all’elemento formando una barriera (chela) e assicurando che l’atomo di metallo diventi parte di una struttura forte e biologicamente stabile. La struttura che ne deriva, detta biochelato, migliora la solubilità e la biodisponibilità dell’elemento, che diventa quindi prontamente assimilabile dalla pianta.   

Quali sono le differenze con le tecnologie già presenti sul mercato? 

La tecnologia KEY + introduce sul mercato un innovativo concetto di chelazione green, o meglio di biochelation® che presenta numerosi vantaggi e differenze rispetto alle tecnologie già disponibili. Innanzitutto, rispetto alla chelazione tradizionale con agenti chelanti di sintesi, si tratta di una tecnologia 100% naturale, rispettosa dell’ambiente e della biodiversità, che non lascia alcun residuo nel suolo e sulle colture. Inoltre, grazie alla presenza dei peptidi vegetali abbiamo una doppia azione biochelante e biostimolante che migliora l’assorbimento dell’elemento stesso stimolando anche il metabolismo della pianta. Al contrario, gli agenti chelanti di sintesi non possono essere utilizzati dalle piante, sono solo molecole che fungono da vettori dei micronutrienti. Nello specifico, parlando di Ferro, i nostri peptidi biochelano questo metallo nella forma ionica bivalente che è la forma utilizzata direttamente dalle piante e più facile da assorbire; mentre gli agenti chelati di sintesi, come l’EDDHA, chelano il ferro in forma trivalente che non è direttamente assimilabile dalle piante. Invece, rispetto alla complessazione tradizionale con amminoacidi, la principale differenza è che la tecnologia KEY + possiede molteplici punti di chelazione, oltre a molteplici tipi di interazione, che rendono il legame peptide-metallo più forte rispetto al complesso aminoacido-metallo. Quest’ultimo è un complesso debole e poco stabile, con solo due legami con il metallo.  

Quali sono le modalità di impiego e gli utilizzi di KEYLAN? 

KEYLAN è indicato per prevenire e curare carenze di nutrienti su una vasta gamma di colture. L’obiettivo della gamma è quello di fornire micronutrienti in forma biochelata alla pianta per ottimizzarne l’assorbimento e, allo stesso tempo, stimolarne il metabolismo grazie all’azione biostimolante dei peptidi vegetali. Può essere distribuito principalmente attraverso 2 modalità: irrigazione a goccia o palo iniettore al terreno. È adatto per l’impiego su colture in condizioni idroponiche, anche in sistemi con ricircolo della soluzione nutritiva, in quanto specificamente formulato per prevenire qualsiasi problema di fotosensibilità e degradazione in seguito ad esposizione ai raggi UV. La dose di impiego varia in base alla tipologia di prodotto e anche alla specifica coltura. Le prove sperimentali, che abbiamo condotto in questi anni, hanno dimostrato che KEYLAN funziona in modo ottimale in un ampio range di pH, é altamente solubile e stabile. Inoltre, apporta la stessa quantità di micronutriente con solo metà della dose di qualsiasi chelato di sintesi standard, con evidenti benefici economici e ambientali. 

Quando sarà disponibile la nuova gamma KEYLAN in Italia? 

In Italia ed in tutta Europa la gamma KEYLAN, cominciando dal prodotto KEYLAN Fe, sarà disponibile a partire da metà 2022, quando avremo terminato le procedure di registrazione REACH. Inoltre, l’intera gamma sarà presto disponibile anche per i nostri clienti e distributori nel resto del mondo. Stiamo anche finalizzando l’ottenimento di certificazioni biologiche come ECOCERT in modo da consentire l’impiego del prodotto anche in agricoltura biologica secondo le normative europee, ma anche quelle statunitensi e giapponesi.